Uccide la moglie e mette il video online. Centinaia di "mi piace"

Uccide la moglie e mette il video online. Centinaia di

13/01/2015 08:00

Un post su Facebook dopo aver ucciso a coltellate l'ex moglie. E' accaduto a Postiglione, piccolo centro in provincia di Salerno, dove nel pomeriggio di domenica il 32enne Cosimo Pagnani ha ferito mortalmente Maria D'Antonio, 34 anni. "Sei morta troia", e' quanto scritto dall'omicida quasi in contemporanea al delitto e che, nelle ore successive alla violenza, ha ricevuto centinaia di "mi piace".

Un episodio sul quale stanno indagando i carabinieri per accertare se sia stato davvero l'uomo a postare il commento sulla sua bacheca virtuale utilizzando il cellulare. I fatti sono avvenuti nella casa in campagna della donna dove viveva con la figlia della coppia di sette anni. Qui, secondo ricostruito dagli investigatori, ci sarebbe stato l'ennesimo litigio tra i due scatenato soprattutto dalla gelosia dell'uomo che non voleva arrendersi alla nuova relazione che aveva intrapreso la sua ex. L'uomo si e' recato dalla donna portando con sé un coltello utilizzato in agricoltura con una lama di venti centimetri.

Ci sarebbe stato l'ennesimo violento litigio nel corso del quale Pagnani avrebbe inferto piu' colpi all'addome della donna che e' morta in un lago di sangue. Anche lui e' rimasto ferito a una gamba nel corso della colluttazione. L'arma del delitto e' stata rinvenuta dai carabinieri in casa del 32enne che e' stato rinchiuso nel carcere di Fuorni. L'uomo si e' avvalso della facolta' di non rispondere ai magistrati, ma e' stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario.

Seguici su Twitter @QuoMediaNews



2886