Casalotto tra Alan Parsons e Dostoevskij

Casalotto tra Alan Parsons e Dostoevskij

28/03/2013 18:23

di Giorgio Bellocci

"...No the game never ends when your whole world depends on the turn of a friendly card"… Il panico si sarà inizialmente diffuso tra gli amanti del gioco non necessariamente d'azzardo, e potenziali innamorati della bellissima canzone The Turn Of A Friendly Card degli Alan Parsons Project, per la scelta di Rai 2 di cancellare Il Lotto alle Otto. Il programma collegato al gioco delle ruote del Lotto andava in onda in diretta, per tutti e tre i giorni delle estrazioni, dalle sale dei Monopoli di Stato a Milano. A triste conferma che il gioco del Lotto viene gestito dalla società Lottomatica per conto dello Stato. La cancellazione sarà forse dovuta alla spending review della Rai…

Ad ogni buon conto i giocatori dell'Italia intera hanno trovato un felice approdo nel programma Casalotto del circuito nazionale 7 Gold. Condotto in alternanza da Arianna Carpi e Sheila Capriolo, Casalotto vive sui consigli e i commenti di Lio Galimberti e Marco Bonfante. Che si definiscono esperti in numerologia. "L'uscita della carta amica" (da cui dipenderebbe tutto "il mondo" del singolo giocatore secondo l'omonima canzone di Alan Parsons) viene vissuta nel programma come attesa per le ruote "amiche", senza però quel senso di azzardo pericoloso e di bivio per l'esistenza raffigurati anche da Il giocatore di Dostoevskij, cui Alan Parson si ispirò per il suo album del 1980. Ma Lio e Marco sanno che tra il loro pubblico si celano anche potenziali giocatori patologici (di qualsiasi età) e dunque non mancano di lanciare appelli alla moderazione, esemplificati anche dalle basse cifre che loro propongono per le giocate.

Uno dei punti di forza del programma risiede anche nell'avvenenza dell'ex aspirante Miss Italia Arianna Carpi, vero idolo sul web degli ammiratori delle conduttrici (in particolare per le gambe mozzafiato). Fino a oggi l'iter del suo destino professionale l'ha relegata a una piccola conduzione su 7Gold, ma forse c'è sempre tempo per aspettare l'uscita della carta che ti cambia il mondo...

Seguici su Twitter @QuoMediaNews



13545