Gli smartphone sono ovunque

I cellulari di ultima generazione macinano vendite su vendite e hanno ormai definitivamente conquistato il globo, con la domanda dai Paesi emergenti in forte crescita. Nel secondo trimestre 2014, il mercato smartphone ha registrato la consegna di 295,3 milioni di unità (+23,1% su base annua).

Android strega il mondo mobile

Android strega il mondo mobile

Record ritoccato, in meglio, per Android. Il sistema operativo di Google è presente sull’84,6% degli smartphone venduti in tutto il mondo tra aprile e giugno. Il balzo in avanti rispetto allo stesso periodo del 2013 è notevole: un anno fa, il software poteva contare sulll’80,2% del mercato.


Facebook esplora l’Africa con il web gratuito

Facebook esplora l’Africa con il web gratuito

Nuove strategia di conquista dei Paesi in via di sviluppo, per Facebook. Il social network ha lanciato un’applicazione che consente l’accesso gratuito a internet alla popolazione dello Zambia: il software permette di collegarsi a ‘siti di pubblico interesse’, oltre stesso Facebook.


De Bortoli lascia il Corriere della Sera

De Bortoli lascia il Corriere della Sera

Il consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup "ha approvato l'accordo per la conclusione della sua lunga esperienza alla conduzione del CorSera, con pieno apprezzamento per il lavoro svolto in dodici anni complessivi di direzione". Rimarrà in carica fino alla primavera del 2015.


[Flash] Samsung, il trimestre non è felice

Samsung ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di 6,1 miliardi di dollari, in calo del 19,6% rispetto all’analogo periodo del 2013. La prima flessione dei profitti registrata dal gruppo coreano in tre anni è legata alla concorrenza dei dispositivi a basso costo messi sul mercato dai produttori cinesi, come Huawei e Lenovo, e dall’apprezzamento del won. L’utile operativo è sceso del 24,6% a 7.190 miliardi di yen. Le vendite sono calate dell’8,9% a 52.350 miliardi di won. La quota complessiva del gruppo coreano nel mercato degli smartphone è infine scesa del 7% al 25,2%.


Israele, il Gf va avanti nonostante la guerra

Israele, il Gf va avanti nonostante la guerra

HaAh HaGadol continua ad andare in onda 24 ore al giorno sulla tv israeliana. La sesta stagione del Grande fratello era a metà della sua programmazione quando è scoppiato il conflitto l'8 luglio. All'interno della casa sono state installate sirene e un rifugio anti-bombardamenti.



Luca Argentero:

"Sarò uno 007 in una Homeland de noantri"

Satya Nadella:

"Ci sarà un solo Windows per tutti i dispositivi, mobili e non"

Adv, cresce l’attenzione per mobile e social

Le aziende, oramai convinte dei benefici delle inserzioni display, continuano a far decollare gli investimenti che divent [...]

Leggi >>

Last Cop zittisce Alessandra Amoroso

Ascolti tv della prima serata di mercoledì 30 luglio 2014: la serie Rai supera agilmente il concerto proposto da Mediaset.



Leggi >>

Un canguro in Senato, la strada è sempre p...

Le nuovi morti a Gaza non sono una priorità solo per un telegiornali, che guarda prima al ‘canguro’ introdotto in Senato. [...]

Leggi >>

Venezia, è l’ora degli italiani

Alla Mostra del cinema in concorso per l'Italia ci saranno Il giovane favoloso di Mario Martone, Anime nere di Francesco Munzi e Hungry Hearts di Saverio Costanzo

Giornalisti, addio

Postino, taglialegna, e giornalista. Secondo il rapporto di Career Cast questi mestieri hanno qualcosa in comune: appartengono tutti al genere in via di estinzione entro dieci anni

Privacy e vip, nessuna tutela?

La protezione della vita privata s’intreccia al diritto di cronaca. Il caso del filmato sul passato turbolento della Jolie fa riflettere sui confini e sulle regole

538